Cari ex presidenti: Sarkozy, Hollande e Giscard ci costano 10 milioni di euro all'anno!

Quasi 10 milioni di euro!

Questa è la bella somma annuale che costano gli ex presidenti della Repubblica che non sono più in carica.

E indovina chi paga? Siamo noi con le nostre tasse!

René Dosière, deputato dell'Aisne, ha calcolato l'ammontare delle spese sostenute dai 3 ex presidenti ancora in vita.

Dopo aver atteso 17 mesi trasferendo gli elementi necessari a tale calcolo, ha potuto dimostrare che i costi di sicurezza sostenuti da Sarkozy, Hollande e Giscard ammontano a 9,6 milioni di euro.

10 milioni di euro di spesa dello Stato per gli ex presidenti

E la sedia più costosa è ...

René Dosière ha stabilito le spese degli ex presidenti in modo molto preciso.

Valéry Giscard d´Estaing è la più cara per lo Stato, poi arriva Nicolas Sarkozy e infine François Hollande.

Giscard d´Estaing: 3,9 milioni di euro all'anno, di cui 2,5 milioni di euro per la sicurezza, 1,1 milioni di euro per i costi del personale e 0,3 milioni di euro per le spese operative.

Nicolas Sarkozy: 3,3 milioni di euro all'anno di cui 1,8 milioni di euro per la sua tutela, 1,2 milioni di euro per i costi del personale e 0,3 milioni per i costi operativi.

Francois Hollande : 2,4 milioni di euro di cui 1,3 milioni di euro per la sua tutela, 0,9 milioni per i costi del personale e 0,2 milioni per i costi operativi.

Da un decreto del 1985, ogni ex presidente ha diritto a 7 collaboratori a tempo pieno: un capo di gabinetto, due assistenti, un funzionario dell'archivio nazionale, tre segretari dattilografi.

Ma in tutto sono 13 le persone che lavorano per gli ex presidenti perché è necessario contare i carabinieri e la gendarmeria che ne assicurano la protezione.

Il costo della sicurezza

La sicurezza è il budget più grande per gli ex presidenti. Due agenti di polizia nazionali sono assegnati per proteggere ogni presidente.

Lo Stato non solo si assume la sicurezza dei presidenti, ma gestisce anche la sicurezza delle loro residenze primarie o secondarie.

Questi ultimi beneficiano di una protezione speciale inquadrata da decisioni prefettizie.

Apprendiamo così che 1,3 milioni vengono spesi per garantire la protezione della seconda casa di Giscard situata ad Authon.

Fortunatamente, il signor Sarkozy non ha una seconda casa che dovrebbe essere protetta. Di conseguenza, i dati relativi alle seconde case non sono quindi riportati nel grafico sottostante.

Resta il fatto che le spese sostenute per la sua sicurezza personale e quella della sua residenza principale sono tra le più alte:

Nicolas Sarkozy: 1,7 milioni per la sua stretta protezione e le case (escluse le proprietà fuori dalla capitale) di cui 743.318 € per la sua stretta protezione e 1.046.800 euro per la protezione della sua residenza.

Valéry Giscard d'Estaing: 1,1 milioni di euro per la sua stretta protezione e le case (escluse le proprietà fuori dalla capitale) di cui 346.695 euro per la sua stretta protezione e 785.000 euro per la protezione della sua residenza.

Francois Hollande : 800.756 euro per la sua stretta protezione e le case, di cui 277.356 euro per la sua stretta protezione e 523.400 euro per la protezione della sua residenza.

L'Eliseo ha chiesto al 1 ° presidente della Corte dei conti e al vicepresidente del Consiglio di Stato di fare il punto sulla situazione giuridica degli ex presidenti e di suggerire proposte.

Da parte sua, René Dosière vuole sottoporre una risoluzione al Consiglio di Stato per "chiarire, precisare e limitare i vantaggi concessi dalla Nazione ai suoi ex presidenti".

Il tuo turno...

Pensi che questi milioni di euro che paghiamo ogni anno attraverso le nostre tasse siano giustificati? Diteci nei commenti. Non vediamo l'ora di sentirti!

Ti piace questo trucco? Condividilo con i tuoi amici su Facebook.

Inoltre da scoprire:

Un uomo ricco ha mandato suo figlio in campagna. Ecco cosa è successo quando è tornato.

La povera frode 10 volte meno dei ricchi.

messaggi recenti