Come fare il budget COME UN PROFESSIONISTA in 5 semplicissimi passaggi.

Fare un budget è troppo complicato?

È vero che la maggior parte dei metodi sono difficili da impostare ...

Ma non c'è bisogno di navigare nella nebbia totale!

Non solo è stressante non sapere quanto ti rimarrà alla fine del mese ...

... ma in più rischi di essere scoperto e di dover pagare costose spese bancarie!

Fortunatamente, esiste un file metodo semplice ed efficace per budget come un professionista in soli 5 semplici passaggi.

Tutto ciò di cui hai bisogno per poter gestire meglio i tuoi soldi su base giornaliera è seguire questa semplice guida. Guarda :

Come budget facile come un professionista. La guida gratuita alla stampa.

Fare clic qui per stampare facilmente questa guida in formato PDF.

Passaggio 1: calcola il tuo reddito netto mensile

Il primo passaggio è molto semplice.

Basta guardare la tua ultima busta paga e calcolare il tuo reddito mensile.

Questo è semplicemente l'importo che viene versato sul tuo conto bancario ogni mese, al netto delle tasse.

Con la ritenuta alla fonte, non devi più calcolare nulla.

Dal 1 gennaio, infatti, l'imposta viene automaticamente riscossa dal tuo datore di lavoro o dalla tua cassa pensione.

Se sei un lavoratore autonomo, controlla il tuo reddito degli ultimi 5-6 mesi per ottenere una stima affidabile del tuo reddito mensile.

Passaggio 2: elenca le tue spese fisse

Ora fai un elenco di tutte le tue spese fisse, quelle che sono davvero impossibili da tagliare.

Queste sono tutte le spese che devi pagare ogni mese, perché sono semplicemente essenziali per (sopravvivere) a vivere.

Ciò include: affitto, spese relative all'alloggio (acqua, luce, gas) o spese relative all'auto (assicurazione, parcheggio, carburante).

In questa lista, aggiungi anche i soldi che vuoi mettere da parte ogni mese per costruire un fondo di emergenza.

Quando elenchi tutte le tue spese nel budget, ricorda di inserire ciascuna spesa in una categoria separata.

Perché ? Perché è molto più facile tenere traccia di ogni spesa quando sai a quale categoria appartiene.

Non dimenticare di mettere tutte le tue spese fisse, compresi quelli che non vengono fatturati mensilmente, come l'assicurazione sulla casa.

Ad esempio, se paghi una delle tue polizze assicurative due volte all'anno, calcola l'importo totale che paghi in un anno, quindi dividi per 12.

Un altro esempio: se le bollette di elettricità e gas variano molto di mese in mese, somma tutto ciò che hai pagato per un periodo di 12 mesi, quindi dividi tale importo per 12.

Passaggio 3: elenca le tue spese variabili

Ora è il momento di elencare tutte le altre spese.

Sono spese non indispensabili per vivere, ovvero spese variabili.

Questi possono cambiare di mese in mese.

Si tratta ad esempio di una sessione di shopping, di una spazzolatura dal parrucchiere, di un abbonamento in palestra o anche delle spese legate alle uscite.

Trascorrere tutte le tue spese Revisione, compresi quelli che possono sembrare banali come un biglietto del cinema, un caffè quotidiano, l'acquisto di un'app sul telefono, ecc.

Anzi, è proprio facendo questo smistamento che possiamo identificare le piccole spese che in realtà sono veri e propri buchi neri in un budget!

Abbi cura di elencare tutte le tue spese in categorie separate.

L'obiettivo qui è essere in grado di stimare le tue spese variabili nel modo più accurato possibile. E per avere successo, la chiave è tenere traccia delle tue abitudini di spesa.

Se elencare le tue spese sembra troppo complicato, sappi che ci sono alcune ottime app per la gestione del tuo budget.

In particolare, consiglio Bankin ’, un'applicazione sviluppata da una start-up francese!

Una volta che questo tipo di app è connesso, le tue spese vengono automaticamente classificate.

Scopri facilmente quanto spendi in generi alimentari, acquisti, ristoranti ...

Non più fare i conti, perché hai mesi di spesa di dati a portata di mano.

Ora puoi rivedere le tue abitudini di spesa. L'obiettivo qui è trovare un importo ragionevole per tutte quelle spese inutili.

Identifica le categorie in cui spendi di più e poniti le seguenti 2 domande:

- sono davvero necessari per vivere?

- quali sono le spese il cui costo potresti ridurre?

Questo smistamento consente di dare priorità alle spese in base alle esigenze, ovvero di identificare le spese che non sono non indispensabile.

Passaggio 4: calcola ciò che ti resta

Grazie ai passaggi 2 e 3 hai calcolato le tue spese mensili, fisse e variabili.

Basta sommare per ottenere il totale di queste spese.

Ora calcola la differenza tra le tue entrate e le tue spese totali.

Ottieni ciò che gli esperti chiamano reddito disponibile. In poche parole:

Reddito disponibile = Entrate mensili - Spese totali (fisse e variabili)

Questi sono i soldi che hai in tasca dopo tutte le tue spese mensili, comprese le spese "sostenibili" come l'affitto, ma anche le spese "variabili" come la spesa.

Idealmente, questo è l'importo che utilizzerai come base per costruire un budget e raggiungere i tuoi obiettivi a lungo termine.

Ad esempio, potresti mettere da parte quei soldi per comprare una casa o per finanziare un piccolo fondo pensione.

Il tuo obiettivo, ovviamente, è quello diaumentare il tuo reddito disponibile.

Ma il vero il segreto per gestire bene il tuo denaro è sapere come inviare la maggior parte di questa riserva possibile al tuo Salvataggio.

Fondamentalmente, sono i risparmi che dovrebbero avere il sopravvento sulle tue spese!

Scegli un importo da risparmiare ogni mese, quindi prova a vedere quali spese potresti ridurre.

Abbiamo tutti molti desideri e tentazioni di acquisto, ma il nostro reddito disponibile è limitato.

Quindi sta a te trovare l'equilibrio tra le tue spese correnti e le tue esigenze di risparmio.

L'unica regola da tenere a mente è provare a farlo non spendere mai più soldi di quelli che guadagni.

Ma come ci si arriva? Per distribuire correttamente i tuoi soldi tra i tuoi risparmi e le tue spese, procedi in uno dei seguenti modi:

1. Cerca di ridurre tutte le tue spese variabili a un importo ragionevole (ad esempio il 15% del tuo reddito).

O

2. Cerca di indirizzare le principali categorie di spesa su cui puoi realizzare risparmi significativi.

Passaggio 5: valuta e modifica il budget

Questo è l'ultimo passaggio, ma anche il più importante.

Ora calcola la percentuale assegnata a ciascuna categoria del tuo budget.

Quindi, dai un'occhiata da vicino al tuo budget ... molto da vicino. Analizzalo, studialo, sezionalo!

Ora è il momento di sistemare le tue spese, il modo in cui gestisci i tuoi soldi.

Le percentuali destinate alle spese sono ragionevoli in relazione al tuo reddito?

Sei soddisfatto dell'importo che risparmi ogni mese?

Come distribuire meglio il tuo budget?

Segui la regola 50/20/30

La regola 50/30/20 per fare facilmente il tuo budget

Il metodo più efficace per allocare il budget è il famoso Regola 50/20/30.

Vedrai, il principio è semplicissimo.

Basta dividere il tuo reddito nelle seguenti categorie:

- 50% del tuo reddito per spese fisse (spese, affitto, assicurazione, ecc.)

- 20% per risparmio o il rimborso di debiti e

- 30% per spese variabili, come uscire, fare shopping, ma anche mangiare.

Risultato

Budget in 5 passaggi: FINALMENTE un modo semplice per gestire i tuoi soldi.

E il gioco è fatto, ora hai come budget come un professionista :-)

Facile, veloce ed efficiente, no? :-)

In 5 semplici passaggi, ora puoi determinare il budget ideale da mettere in atto, uno che corrisponda ai tuoi obiettivi di spesa e finanziari.

Ti senti motivato? Pronto a sapere esattamente quanti soldi spendi (e risparmi) ogni mese?

Quindi sappi che non è mai troppo tardi per prendere in mano la situazione e rimetti in sesto le tue finanze !

Tutto quello che devi fare è stampare la guida e riempire gli spazi vuoti.

Vedrai, questa guida è come un piano, un piano per aiutarti a uscire dal labirinto.

E una volta calcolato il budget, provalo! Questo è l'unico modo per vedere se hai fissato limiti e obiettivi finanziari realistici!

Alcuni suggerimenti per il successo

- Come accennato in precedenza, gli esperti consigliano di utilizzare un'app per la gestione del budget, come Bankin '. Questo tipo di applicazione ti aiuterà a tenere traccia facilmente delle tue spese e soprattutto a non perdere mai di vista i tuoi obiettivi finanziari.

- Dedica 30 minuti alla fine di ogni mese per rivedere il tuo budget rispetto alle tue abitudini di spesa.

- Gestire il budget è un lavoro di apprendimento, un lavoro di miglioramento. Quindi apporta piccoli aggiustamenti alle tue categorie di spesa e agli obiettivi di risparmio, fino a trovare un budget totalmente PERSONALIZZATO e, soprattutto, RAGGIUNGIBILE.

- Per aiutarti a stabilire facilmente il tuo budget familiare, puoi anche utilizzare questo pratico taccuino per tenere traccia delle spese.

Il tuo turno...

Hai provato questo trucco per impostare il budget in 5 semplici passaggi? Diteci nei commenti se è stato efficace. Non vediamo l'ora di sentirti!

Ti piace questo trucco? Condividilo con i tuoi amici su Facebook.

Inoltre da scoprire:

Lo strano trucco che uso OGNI MESE per smettere di superare il mio budget.

Crea un budget mensile personale per risparmiare denaro.

messaggi recenti