2 Anti-calcare naturale per risparmiare sui detergenti.

Il calcare è una vera piaga.

Non importa quanto ti sfreghi, non va via.

Stavo spendendo una fortuna in anticalcare e anticalcare in modo da non dover strofinare per ore.

Ma mia nonna mi ha consigliato di sostituire tutti questi detersivi con 2 prodotti naturalie per niente costoso: aceto bianco e limone.

Invece di spendere i miei soldi in prodotti chimici e costosi disincrostanti, utilizzo questi 2 potenti prodotti naturali. Così risparmio denaro e proteggo l'ambiente.

2 anticalcare: aceto bianco e limone

1. Aceto bianco

A meno di 0,70 € per bottiglia da 70 cl, l'aceto bianco è il prodotto potente contro il calcare e parsimonioso da avere qui. Viene utilizzato nel water, nei lavelli, nel piatto doccia e nelle pareti. Anche alla spina.

Per i servizi igienici: usando lo scopino, spingo l'acqua sul fondo dello scarico in modo da espellerla e liberare spazio. Una volta ridotto il volume dell'acqua nella ciotola, la riempio con l'aceto bianco.

Lo lascio acceso tutta la notte. La mattina dopo non devo fare altro che strofinare energicamente e il tartaro scompare! Che piacere ritrovare il bianco dello smalto dei miei wc!

Risultato: i servizi igienici sono come nuovi e brillano!

L'aceto bianco è il miglior detergente anticalcare che io conosca.

E come hai visto, non serve una ricetta complicata per realizzare il tuo anticalcare. È semplice e poco costoso.

Ho speso un massimo di € 0,70 svuotando la mia bottiglia di aceto bianco nella mia ciotola, contro € 2,30 per un disincrostante "biologico".

Se ho una fossa settica, non ho versato sostanze chimiche orribili che danneggiano la salute di batteri utili.

2. Limone

Questo suggerimento è adatto a chi non sopporta l'odore dell'aceto, ma soprattutto persuperfici più piccoleche richiedono la decalcificazione.

Lo uso per i miei rubinetti, la terracotta sopra il lavello o il mio lavello in acciaio inossidabile nella mia cucina. Utilizzarlo per grandi superfici è costoso, vista la quantità di succo che si deve estrarre.

Per i rubinetti: Ho tagliato a metà un limone. Poi lo uso come una spugnastrofinando il lato della polpa sui miei rubinetti. Lascio agire qualche minuto, poi risciacquo con acqua pulita e asciugo.

Per recuperare la griglia del mio risparmiatore d'acqua e il giro dell'estremità del rubinetto, appendo il mio mezzo limone intorno all'estremità del rubinetto. Per farlo reggere, stringo da un lato e tengo il pezzo di limone "rab" con una molletta.

Lo lascio acceso tutta la notte e il giorno dopo è sufficiente una sola passata di spugna per rimuovere tutto il calcare e persino il verderame e la muffa che si erano depositati intorno al rubinetto.

Risultato: la griglia del mio water saver è pulita e l'acqua scorre dolcemente perché non è più bloccata dalla calce. I miei rubinetti brillano come nuovi!

Non spendo più di 1 euro per i miei limoni quando avrei dovuto spendere 7,80 euro per un detergente per il bagno ecologico.

Inoltre, senza il mio piccolo trucco con il limone, devi rimuovere il filtro aeratore, immergerlo in un agente disincrostante o addirittura cambiarlo completamente.

Il tuo turno...

Quindi, convinto? Se hai bisogno di maggiori informazioni, non esitare, i commenti sono lì per questo, ti risponderemo rapidamente!

Ti piace questo trucco? Condividilo con i tuoi amici su Facebook.

Inoltre da scoprire:

Calcare nel bollitore? Rimuovilo facilmente con questo Home Anti-Calcare.

Calcare in lavastoviglie? Il trucco efficace.

messaggi recenti