Dopo 3 anni SENZA usare lo shampoo ecco cosa ho imparato.

Ad essere onesti, mi sono convertito solo di recente ai capelli "naturali".

Prima, come tutti gli altri, ero disgustato da questa semplice idea.

Non usi lo shampoo per lavarmi i capelli ?! Mai !

Ma quello era prima.

Un bel giorno, 3 anni fa, ho deciso di smetterla di torturare i miei capelli - e la mia salute - con un mucchio di sostanze chimiche.

E non mi pento! Ora, ecco come lo faccio:

Suggerimenti su come smettere di lavarsi i capelli

Come fare

Per prima cosa ho lasciato passare una fase di 5-6 giorni non molto piacevole senza lavarmi i capelli.

Perché ? In questo modo il sebo naturale dei capelli può nutrire al meglio le radici.

Quindi, invece di usare il mio solito shampoo commerciale, faccio quanto segue:

1. Faccio scorrere i capelli sotto l'acqua tiepida.

2. Diluisco il bicarbonato di sodio in acqua, poi impasto i capelli con questa miscela per circa 2 minuti.

3. Quindi risciacquo abbondantemente con acqua tiepida, concentrandomi sul cuoio capelluto.

4. Mescolo l'aceto di mele con l'acqua e poi ci massaggio i capelli.

5. Dopo aver messo in ammollo l'intera lunghezza dei miei capelli, li risciacquo con acqua fredda.

Questi gesti, li ripeto una volta ogni 5-6 giorni, con un lavaggio nel frattempo in acqua pulita e tiepida. E, naturalmente, una dieta equilibrata ...

Risultato

Ed eccoti! I miei capelli ora sono lucenti, sani e naturalmente!

Per convincerti ad adottare questo metodo di lavaggio naturale dei capelli, ecco il 7 lezioni che ho imparato dopo 3 anni senza usare lo shampoo :

1. I miei capelli stanno molto meglio ora

Dopo questi lunghi mesi senza shampoo, i miei capelli sono molto più lisci ed elastici di prima. Non utilizzo più alcun prodotto.

Sto solo asciugando con un asciugacapelli dotato di diffusore (come questo).

Le belle onde tra i miei capelli rimangono per tutto il giorno. E posso dirti che quando sai di avere dei bei capelli, è come un potere magico che ti dà fiducia in te stesso e cancella altre preoccupazioni che potresti avere sul tuo aspetto.

Un altro effetto più inaspettato: il colore dei miei capelli ha più sfumature, il che li rende ancora più luminosi. Da parte mia, il mio castano chiaro ora ha bellissime sfumature di biondo, tanto che le persone mi chiedono se sono bionda.

La realtà è che è stato l'uso dello shampoo per decenni a scurire la mia bionda naturale. Le molecole chimiche nello shampoo hanno causato la produzione eccessiva delle ghiandole sebacee.

Questa sovrapproduzione di sebo ha poi "soffocato" il mio cuoio capelluto. Il risultato sono stati anni di capelli spenti, mentre la bionda che ho vissuto da bambina non era poi così lontana!

2. Lo shampoo fa male ai miei capelli: lo dice la scienza

Scava nei tuoi ricordi lontani della lezione di chimica: ricordi cos'è il pH? Lascia che ti aiuti un po ': la scala del pH va da 0 a 14.

Il cosiddetto pH "neutro" è a livello 7. Inoltre, qualsiasi cosa al di sotto di questa soglia è "acida" e ciò che è sopra è definito "basico" o "alcalino".

La pelle umana, d'altra parte, deve essere leggermente acida per impedire la crescita di funghi e batteri.

Quindi, quando uso il bicarbonato di sodio per lavarmi i capelli (pH basico), poi l'aceto di mele (pH acido), il pH del mio cuoio capelluto rimane stabile.

La produzione di sebo rimane quindi bassa e batteri e funghi di ogni tipo evitano di moltiplicarsi.

Questo è semplicemente il motivo per cui i miei capelli rimangono puliti più a lungo!

Questo è anche il motivo per cui non va usato l'aceto bianco: è troppo acido. Preferisci l'aceto di mele.

Gli shampoo industriali, d'altra parte, sono fatti per essere leggermente acidi. Inoltre è spesso indicato sulla bottiglia "pH bilanciato".

Ma alcuni degli ingredienti utilizzati, in particolare i solfati, seccano i capelli, causando una sovrapproduzione di sebo nonostante questo pH leggermente acido.

Ho sempre avuto buoni voti in chimica a scuola. Purtroppo non abbiamo mai avuto un corso dedicato alla cura dei prodotti per capelli :-)

3. Facile da preparare (ed economico)

Per lavarmi i capelli in modo naturale, è molto semplice e veloce!

Per prima cosa ho messo l'equivalente di 6 cucchiai di bicarbonato di sodio in una bottiglia di plastica da 1,5 litri.

Poi lo riempio d'acqua. Questa miscela costituisce il "1 ° bagno" dei miei capelli.

Per il "2 ° bagno", riempio un'altra bottiglia per metà con aceto di mele e per metà con acqua.

Terminate queste 2 preparazioni, lascio le 2 bottiglie nella mia doccia. Li scuoto un po 'prima di ogni utilizzo. E questo è tutto !

4. La parte dei tuoi capelli che non tocca la tua testa non si sporca molto

Le radici dei capelli: qui è dove dovrebbe essere l'enfasi.

Ovviamente non si tratta di dimenticare le lunghezze dei capelli durante il lavaggio. Ma dove tutto accade è proprio accanto al tuo cuoio capelluto.

Le radici dei capelli sono le prime ad essere interessate dall'eccesso di sebo poiché sono il più vicino possibile alle ghiandole sebacee.

Quindi, quando lavo il bicarbonato di sodio e poi l'aceto di mele, metto sempre in risalto le aree vicino al cuoio capelluto piuttosto che le mie lunghezze.

A volte è anche bene lasciare che i capelli siano “nutriti” dal sebo naturale presente nel cuoio capelluto.

In questo caso, puoi fare come me: indossa una fascia larga, una bella sciarpa o un cappello per nascondere le radici leggermente unte. Se ben lavati risulteranno lucidi, setosi e fortificati.

5. Più sudi, più devi lavarti i capelli

È sempre bene saperlo.

Se hai un lavoro fisico, lavori all'aperto con il caldo o vivi in ​​un luogo caldo e umido, probabilmente dovrai lavarti i capelli più di una volta alla settimana.

In ogni caso, sappi che non è bene lavare i capelli, naturalmente o con uno shampoo normale, più di due volte a settimana.

6. Capelli bellissimi grazie alle tue unghie.

Come il bicarbonato di sodio e l'aceto di mele, le unghie hanno un ruolo importante nel modellare i capelli.

Le unghie servono infatti per lavare efficacemente il cuoio capelluto con le 2 preparazioni bicarbonato / aceto e permettono di pulire le radici un po 'troppo unte semplicemente lavando i capelli con acqua pulita.

Da parte mia, verso la mia miscela di bicarbonato di sodio su una piccola parte del mio cuoio capelluto, quindi gratto delicatamente con le unghie con un movimento circolare.

A poco a poco, tutta la mia testa viene ricoperta dalla preparazione. Idem poi per il lavaggio con aceto di sidro.

E non hai bisogno di avere lunghi artigli. Le mie unghie sono molto corte, ma forti, quindi fanno bene il lavoro.

7. I miei capelli vincono comodamente la prova dell'olfatto!

Che ti piaccia o meno l'odore dei capelli degli altri, penso di aver ottenuto l'accordo di tutti. Le opinioni intorno a me sono unanime: l'odore dei miei capelli è molto gradevole!

Certo, mi viene chiesto qual è il mio shampoo. È allora che rispondo: "Bene, lascia che ti dica il mio piccolo segreto ...". Le persone sono sempre sorprese.

Alcune persone credono sulla mia parola, ma sono sempre disposto a lasciare che qualcuno mi tocchi i capelli e li annusi una seconda volta in modo che possano vedere da soli che i miei capelli non odorano di aceto.

Ovviamente non hanno l'odore di "Buccia d'arancia sotto il sole del sud" o "Acqua di melograno con estratto di perla del Pacifico".

Il loro odore è proprio gradevole, neutro, quello dei capelli puliti.

Capelli setosi e fortificati, naturalmente ea bassissimo costo.

Scherzi a parte: come posso farne a meno oggi ?!

E tu, ora che sai cosa ho imparato da 3 anni senza shampoo, saresti disposto a smettere di lavarti? Dammi la tua opinione nei commenti :-)

Ti piace questo trucco? Condividilo con i tuoi amici su Facebook.

Inoltre da scoprire:

10 ricette fatte in casa per non fare mai più lo shampoo.

Le Marc de Café, un balsamo naturale, efficace e gratuito.

messaggi recenti