3 consigli efficaci della nonna per rimuovere facilmente il calcare dal bollitore.

C'è del calcare nel tuo bollitore?

Questo è normale, la bilancia finisce sempre per intasare i bollitori!

E questo vale sia per i bollitori elettrici che per i bollitori con fischietto.

Fortunatamente, ci sono suggerimenti per decalcificare e mantenere facilmente il bollitore.

Per questo, niente batte i consigli efficienti ed economici di mia nonna.

Non è necessario acquistare un decalcificante per il tuo bollitore, hai già tutto ciò di cui hai bisogno nei tuoi armadi. Guarda :

2 consigli economici e naturali per decalcificare un bollitore

1. Aceto bianco + bicarbonato di sodio

Ingredienti: aceto bianco, bicarbonato di sodio

Questo è senza dubbio il metodo più classico e più semplice. Va detto che è formidabilmente efficace su tutti i bollitori, in plastica o in acciaio inox.

Senza contare che è semplicissimo: basta versare 1/3 di aceto bianco nel contenitore. Quindi aggiungere 2 cucchiai di bicarbonato di sodio. Tutto quello che devi fare è riempire il serbatoio con acqua.

Se lo strato di calce è ben incrostato e denso, puoi versare aceto puro (senza aggiungere acqua). Ma attenzione, perché questo metodo è molto potente ma anche corrosivo.

Qualunque sia la tua scelta, lasciala in posa per 1 ora. Dopo un'ora, accendi il bollitore e aspetta che l'acqua bolle. Fermalo e lascialo riposare per altri 30 minuti.

Quando questo tempo è scaduto, getta l'acqua con l'aceto e metti l'acqua pulita nel bollitore. Fallo bollire. Ripetere questa operazione 1 o 2 volte, quindi risciacquare semplicemente con acqua pulita.

Ecco qua, il tuo bollitore ora è perfettamente pulito: niente più tracce di tartaro o calcare!

2. Succo di limone

Ingredienti: 1 bicchiere di succo di limone per litro d'acqua

Non hai l'aceto a portata di mano? Niente panico, puoi decalcificare il tuo apparecchio anche senza aceto. Basta sostituirlo con succo di limone.

In questo caso, non è necessario utilizzare il bicarbonato di sodio. Basta riempire il contenitore con acqua e succo di limone. È necessario mettere 1 bicchiere di succo di limone per litro d'acqua. Quindi, lascia che il composto agisca contro il calcare per 1 ora. Dopo un'ora, fallo bollire. Lasciar agire ancora per 30 minuti.

Quindi svuota il bollitore e riempilo con acqua pulita. Fallo bollire. Ripeti una o due volte, quindi risciacqua un'ultima volta con acqua pulita.

3. Acido citrico

Ingredienti: 2 cucchiai di acido citrico per litro d'acqua

Sappi che nulla ti impedisce di usare l'acido citrico al posto del limone. È quindi necessario mescolare 2 cucchiai di acido citrico per litro di acqua utilizzata per pulire il bollitore.

È quindi necessario attendere 1 ora affinché il prodotto antitartaro abbia effetto. Quindi lessalo e aspetta altri 30 minuti. Svuota il bollitore e riempilo con acqua pulita. Portalo a ebollizione. Ripetere da 1 a 2 volte, quindi risciacquare un'ultima volta con acqua pulita.

Se scegli questa soluzione, non dimenticare di indossare guanti di plastica e occhiali protettivi!

Come evitare il calcare nel bollitore?

Prevenire è meglio che curare, è risaputo. Quindi, per evitare che il tartaro si formi nel contenitore del tuo bollitore o della caffettiera, c'è un trucco della nonna sorprendente ma estremamente efficace.

Basta rompere un pezzo di guscio di ostrica e metterlo sul fondo del contenitore. Perché ? Perché il calcare si depositerà naturalmente sulla madreperla della conchiglia. Certo, ricordati di pulire bene il guscio prima di metterlo nel bollitore!

Il tuo turno...

Hai provato questi consigli naturali per decalcificare il tuo bollitore? Dicci nei commenti se ha funzionato per te. Non vediamo l'ora di sentirti!

Ti piace questo trucco? Condividilo con i tuoi amici su Facebook.

Inoltre da scoprire:

Come rimuovere il calcare dalla macchina Senseo, Tassimo o Nespresso per € 0,45.

Il prodotto miracoloso per disincrostare il tuo bollitore a colpo d'occhio.

messaggi recenti